Coronavirus: tenersi in forma restando a casa

Articolo di · 13 aprile 2020 ·

I consigli del personal trainer per l’attività fisica

Per preservare la nostra salute dal Covid-19, tutte le nostre attività sono circoscritte all’interno delle mura domestiche; tenersi in forma, tuttavia, non è impossibile, come afferma Lorenzo Vitale, sport manager delle palestre Getfit di Milano: “Il mio invito – afferma – è continuare a muoversi e condurre uno stile di vita sano, anche da casa. Basta poco, un piccolo spazio, un tappetino e delle bottiglie d’acqua da mezzo o un litro.”

I benefici nel praticare un’attività fisica sono molteplici, dal proprio benessere psicofisico alla prevenzione di malattie come diabete, obesità e l’ipertensione arteriosa.

personal trainer quarantena

Lorenzo Vitale, sport manager palestre Getfit

“Fare sport migliora la circolazione sanguigna e la funzionalità dell’apparato cardiovascolare e cardiorespiratorio, ma soprattutto rende il cuore più forte e allenato. La funzionalità del cuore, che è un muscolo, è fondamentale, con benefici positivi quali l’aumento delle sue dimensioni, la qualità del lavoro delle coronarie, la sua capacità di contrarsi e agire sulla frequenza cardiaca evitando bradicardia. A lungo andare chi fa attività avrà una riduzione del 40-50% della probabilità di avere problemi”.

L’attività motoria è raccomandata a ogni età; l’intensità e la tipologia varia a seconda delle proprie caratteristiche e condizioni fisiche.

“Muoversi – continua Vitale – rende i muscoli e le articolazioni più forti al fine di evitare traumi e previene invecchiamento e artrosi. Ciò agisce su corpo e mente creando il giusto equilibro ormonale e riduce lo stress giornaliero, alzando il livello delle difese immunitarie, fondamentali di questi tempi ”.

Muoversi poco, al contrario, nasconde pericoli da evitare. “La sedentarietà porta ad aumentare il rischio di malattie quali diabete, infarto, ictus, tumori, ansia e depressione, invogliando chi ne è più propenso a vizi come fumo, alcool e cattive abitudini come oziare sul divano davanti alla televisione. Immaginate un impiegato d’ufficio che non svolge attività fisica: riscontrerà presto problemi di schiena, cervicale e postura”.

L’attività fisica tuttavia da sola non basta. C’è bisogno di più, perché accanto al movimento bisogna stare attenti anche all’alimentazione e a un’oculata gestione del riposo: “L’alimentazione ha un ruolo importante e va combinato con l’esercizio fisico, mangiando il giusto; spesso la dieta varia in base all’obiettivo fisico che si vuole raggiungere, cercando di introdurre tutti i principi nutritivi. Il mio invito è comunque quello di rivolgersi a un specialista del settore. Altresì importante è il fattore idratazione, che è una parte decisiva per l’alimentazione, previene i crampi e non sovraccarica il lavoro dei reni; soprattutto quando arriva il caldo è indispensabile idratarsi, non solo con acqua, ma anche con frutta e verdura, che permettono al nostro organismo di introdurla”.

Guarda il VIDEO ed esegui gli esercizi consigliati insieme al personal trainer Lorenzo Vitale.


    Lascia un commento