CesarePozzo al fianco del Servizio Sanitario Nazionale

Articolo di · 22 giugno 2017 ·

In un contesto politico e sociale in cui la Spending Review detta legge anche in ambito sanitario, la mutualità è la giusta risposta al bisogno di salute di tutti. La Mutua sanitaria Cesare Pozzo, del resto, in ben 140 anni di storia ha sempre rappresentato un elemento di avanguardia in tema di tutela della salute e dei diritti fondamentali dei cittadini: nata quando ancora non esisteva alcuna forma di Welfare State, nel tempo ha contribuito alla nascita del Servizio Sanitario Nazionale per poi affiancarlo nel delicato compito di migliorare la qualità della vita.

Da sempre, infatti, il ruolo principale di CesarePozzo è quello di integrare il Servizio Sanitario Nazionale con piani di assistenza sanitaria pensati per tutta la famiglia e che prevedono rimborsi per ticket per:

  • analisi
  • esami strumentali
  • prestazioni di alta diagnostica ed alta specializzazione
  • diarie per ricovero
  • interventi chirurgici
  • sussidi in caso di decesso

CesarePozzo 2016L’attività di CesarePozzo si differenzia ulteriormente per venire incontro a particolari esigenze: di notevole rilevanza sono i sussidi previsti per la maternità, per l’assenza dal lavoro in caso di gravidanza a rischio e tanti altri vantaggi legati all’area sociale, utilissimi durante la vita di ogni lavoratore e di ogni cittadino in generale. Le attività della Mutua Sanitaria, inoltre, si fanno apprezzare per le numerose convenzioni con strutture sanitarie in tutta Italia e per la rinnovata convenzione con il gruppo Ima Italia Assistance che garantisce a tutti i Soci ordinari gratuitamente la possibilità di ottenere assistenza in caso di emergenza in Italia e anche all’estero.

A tal proposito, basti pensare che nel corso del 2016 la Mutua sanitaria Cesare Pozzo ha rimborsato ai soci ed ai familiari aventi diritto ben 16.934.651 € per le spese sanitarie sostenute.

Il ticket sanitario, diverso in ciascuna regione in conseguenza al sistema sanitario regionalizzato, pur rappresentando un filtro per applicare politiche di appropriatezza nell’erogazione delle prestazioni sanitarie e pur essendo uno strumento volto a recuperare risorse per sostenere il sistema sanitario pubblico perché sia sempre per tutti, oggi è stato rivisto dal Legislatore in una logica di strumento di cassa per sostenere il bilancio economico regionale e poi nazionale, con ulteriori sovratasse e aggiunte fiscali. In considerazione di tutto questo, e coscienti che molte famiglie oggi hanno difficoltà anche a sostenere il costo di un ticket per una visita e quindi spesso rinunciano a cure preventive, l’intervento della Mutua sanitaria Cesare Pozzo nel rimborsare il valore del ticket rappresenta nei fatti un modo per poter sostenere per tutti l’accesso al sistema pubblico abbattendone il peso economico sul bilancio delle famiglie.

Quale è la differenza fra la Mutua Sanitaria Cesare Pozzo ed un’assicurazione privata?

Semplice: CesarePozzo non ha scopo di lucro e, di conseguenza, i contributi associativi possono essere utilizzati principalmente per erogare sussidi e rimborsi ai Soci. Questo determina un notevole abbattimento delle quote associative (si parte da 13,5 €/mese per tutta la famiglia, detraibili in fase di Dichiarazione dei Redditi), ed una ampiezza di tipologie di rimborsi maggiore rispetto a qualsiasi altro prodotto assicurativo.

Per questi e tanti altri motivi CesarePozzo è dalla parte dei cittadini: l’importanza del Servizio Pubblico è infatti alla base dell’operato della Mutua sanitaria che, credendo nei valori della collettività e dell’aiuto reciproco, può integrare in maniera concreta la Sanità Pubblica garantendo un Welfare di Comunità a portata di tutti.

author-avatar
Sull'Autore
Testi a cura dell'Ufficio Comunicazione della Mutua Sanitaria Cesare Pozzo

6 Commenti

  • comment-avatar

    pina

    Io volevo sapere se a Torino ce un dentista convenzionato co voi gtazie

  • comment-avatar

    Volevo sapere per favore se a Genova esiste questa mutua…Grazie

    • comment-avatar

      Redazione

      Buongiorno sig.ra Nadine Maria,
      CesarePozzo è presente in Liguria: la Sede Regionale si trova proprio a Genova, in via E. De Amicis, 6/2 ed è aperta il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9.00 alle 12.30 ed il martedì e giovedì dalle 14.00 alle 17.00. (tel. 010.5702787 – email: liguria@mutuacesarepozzo.it). Sono presenti Presidi e Sportelli Solidali nelle città di Albenga, La Spezia, Sestri Levante, Ventimiglia e Savona.
      Sul nostro portale, inoltre, può trovare l’elenco di tutte le strutture convenzionate in provincia di Genova: https://mutuacesarepozzo.org/Trova-una-struttura-convenzionata?regsearch=LI.
      Cordialmente,
      la Redazione

  • comment-avatar

    Elsa

    Buonasera,vorrei sapere se anche una visita privata viene rimborsata.Oppure mi devo far visitare solo in centri convenzionati?

    • comment-avatar

      Redazione

      Buongiorno sig.ra Elsa,
      il sussidio per visite specialistiche private è previsto nelle forme di assistenza aggiuntive “Salute Più” e “Salute Single” e nella forma di assistenza base “Prima Tutela”.
      Per conoscere più nel dettaglio tutte le nostre proposte, non esiti a contattare una delle 19 Sedi Regionali presenti in tutta Italia oppure uno degli oltre 100 fra Sportelli e Presidi su tutto il territorio nazionale: https://mutuacesarepozzo.org/Sedi-e-contatti.
      La invitiamo, inoltre, a visitare il nostro portale http://www.mutuacesarepozzo.org all’interno del quale può trovare tutti i piani di assistenza sanitaria proposti da CesarePozzo.
      Cordialmente,
      La Redazione


Lascia un commento